In Flanders Fields museum ©www.milo-profi.com
Ispirata dall’opuscolo “100 anni dalla Grande Guerra”, Liesbet, che utilizza una sedia a rotelle, è andata insieme ad un gruppo in visita alla città di Ieper.

Una volta arrivati, hanno parcheggiato nella piazza del Grote Markt (il Grande Mercato), accanto al museo Flanders Fields. Questo museo, che racconta la storia della Prima Guerra Mondiale sul fronte delle Fiandre occidentali, è secondo Liesbet un luogo da visitare anche per coloro che usano una sedia a rotelle, nonostante a volte i box interattivi fossero disposti troppo in alto per lei. La sera il gruppo è andato a mangiare al ristorante “De Kollebloeme” ed anche lei con un po’ di aiuto e qualche sforzo supplementare è riuscita ad accedere nel ristorante con la sedia a rotelle. Per superare qualche scalino e attraversare qualche soglia, nonché per l’assenza di un secondo maniglione di sostegno al bagno, è comunque utile avere un accompagnatore. “Sebbene il servizio molto cordiale domandi immediatamente se ci sia bisogno di aiuto”, ride Liesbeth. “Nel ristorante l’atmosfera ed i tavoli sono accoglienti ed il cibo è veramente squisito. Poiché avevamo prenotato all’esterno, tutto era pronto ed era stato predisposto dello spazio sufficiente per poter prendere posto a tavola con la sedia a rotelle”.

Una volta terminata la cena e per digerire il pasto, hanno fatto una passeggiata lungo la Vestingroute (Strada delle Fortezze), prima di andare al The Last Post (l’Ultimo saluto ai caduti). “La Vestingroute è sicuramente qualcosa che raccomando di fare, poiché si può passeggiare all’interno di un’incantevole cornice. L’accesso è abbastanza ripido, il che domanda qualche sforzo da parte dell’accompagnatore”, scherza Liesbet.

Per coloro che decidono di andare al The Last Post, Liesbet conclude con un utile consiglio: “Sebbene fossimo mezz’ora in anticipo e di martedì, abbiamo potuto ascoltare il The Last Post, ma c’era talmente tanta gente che non siamo riusciti a vedere la cerimonia. Per chi volesse vederla, consiglio quindi di andare con molto anticipo ed aspettare che la cerimonia inizi”.

La Vestingroute è sicuramente qualcosa che raccomando di fare, poiché si può passeggiare all’interno di un’incantevole cornice.
Back to top