Gravensteen - (c)www.milo-profi.be

Ricerche archeologiche hanno dimostrato che i primi segni di insediamenti umani nella zona di Gent risalgono al periodo preistorico. Ma è solo durante il periodo romano che sulle rive dei fiumi Schelda e Leie si è sviluppata una comunità abitativa. Nel medioevo venne costruita l'Abbazia di San Pietro (rinominata poi San Bavone) e venne costruito un porto per le attività commerciali (si pensa che il nome Gent possa derivare dalla parola celtica 'ganda' che significa confluenza).

Dal Medioevo al XVI secolo

Evening view on Graslei, Ghent - ©DdeKievith

Nell'XI e XII secolo Gent divenne un importante centro commerciale grazie alla produzione di stoffe prodotte con la lana importata dall'Inghilterra. Fu in questo periodo che venne costruito il Castello dei Conti (o Castello dei Conti di Fiandra, in originale: Gravensteen). 

Nel 1500, a Gent nacque Carlo V destinato a diventare uno dei sovrani più importanti d'Europa. Pur essendo nato in questa città Carlo V non riscosse mai grande popolarità da queste parti, in particolare la stima nei suoi confronti scomparve quando, nel 1540, punì in maniera esemplare la città perché i suoi cittadini si erano rifiutati di pagare ulteriori tributi di guerra. La storia di Gent conobbe una svolta negativa sotto il dominio di Filippo II di Spagna (figlio di Carlo V) e, come accadde in molte altre città dei Paesi Bassi, anche Gent soffrì le conseguenze dei continui scontri religiosi tra protestanti e cattolici.

Il dominio francese

Groot Vleeshuis - Ghent

Fu solo durante il dominio francese alla fine del XVIII secolo e all'inizio del XIX secolo che Gent ritrovò pace e prosperità. Nell'800 vennero costruite nuove fabbriche tra cui raffinerie di zucchero e cotonifici. Il progetto per la costruzione di una fabbrica per la produzione di cotone venne trafugato dall'Inghilterra da Lieven Bauwens e Gent divenne ben presto la Manchester del continente. 
La città continuò a crescere da un punto di vista industriale per tutto il XIX secolo e il numero di abitanti triplicò. Le miserabili condizioni di lavoro e di vita della classe operaia portarono alla nascita del primo sindacato belga proprio a Gent. 
Oggi Gent è la capitale della provincia delle Fiandre occidentali ha una popolazione di 250.000 abitanti.

Back to top