Tra la fine del XVI e l'inizio del XVII secolo, Anversa, detta anche la città della Schelda, ha vissuto un periodo artistico ed economico particolarmente favorevole diventando il principale centro produttivo e commerciale di articoli di lusso. A quell'epoca, erano molti i patrizi e i mercanti che amavano impadronirsi di ricche collezioni di opere d'arte antica e contemporanea; purtroppo però, la maggior parte di questo collezioni andarono disperse col passare del tempo. Tuttavia, dal 2 febbraio 2013, i visitatori che raggiungeranno la Casa Rockox ad Anversa avranno la possibilità di vedere come doveva apparire una collezione d'arte ad Anversa durante il secolo d'oro. In particolare, la residenza del sindaco e del mecenate Nicolaas Rockox (1560-1640) è in corso di trasformazione in un lussuoso gabinetto artistico con capolavori provenienti dal Museo Reale delle Belle Arti di Anversa (chiuso per restauro) e con le opere più importanti della stessa Casa Rockox. Qui sarà possibile ammirare una ricca selezione di dipinti realizzati da maestri del calibro di Van der Weyden, Memling, Rubens e Van Dyck. Un'opportunità unica, dunque, per immergervi nel mondo dei ricchi borghesi del XVII secolo.
Il Gabinetto Aureo. Il Museo Reale di Belle Arti opsite della Casa Rockox

Dove

Keizerstraat 10
2000 Anversa

Quando

Da sabato 2 febbraio 2013
domenica 2 luglio 2017

Contatto

+32 3 201 92 50

Mappa locale

Di seguito trovi una mappa interattiva.

Back to top