Babbo Natale - Santa Claus
Emma Thomson

Emma Thomson

  • Job: Freelance travel writer and author of Flanders: The Bradt Travel Guide
  • Favorite destination: Belgium
  • Likes:Travel writer, editor, broadcaster, photographer

La mattina del 6 dicembre, tutti i bambini belgi corrono vicino al camino per vedere se Sinterklaas ha lasciato qualche regalo. Emma, la nostra scrittrice di viaggi, ha incontrato il "Big Guy" e vi racconta qui la sua esperienza.

6 dicembre

I giocattoli di Sinterklaas

Pssst…oggi, ho incontrato il "Big Guy" - sapete, il tizio con i vestiti lughi rossi e la barba bianca. No, non Babbo Natale, ma Sinterklaas - la figura tradizionale delle festività che si celebra in Belgio, nei Paesi Bassi e in Lussemburgo il 6 dicembre di ogni anno.

Un po' di storia

La statua di San Nicola - Sinterklaas

E' vero che San Nicola (questa la traduzione di Sinterklaas) e Babbo Natale possono sembrare molto simili, ma Sinterklaas è molto più vecchio. Era un vescovo greco vissuto nel IV secolo che, dopo la morte, fu sepolto in Spagna. Come santo divenne il patrono dei bambini a cui lasciava segretamente dei doni. E in questo ricorda senza dubbio Santa Claus/Babbo Natale!

Oggi

Il letto di San Nicola - Sinterklaas

Oggi Sinterklaas è amato e festeggiato in tutto il Belgio, ma in particolare a Sint-Niklaas, una località alla periferia sud-ovest di Anversa. Una statua del santo si erge permanentemente davanti al municipio e ogni anno, dal 12 novembre al 6 dicembre, il Museo delle Belle Arti situato all'interno di un elegante edificio degli anni '30, viene trasformato nella "Huis van de Sint" - ovvero la magica dimora di Sinterklaas.

L'arrivo di Sinterklaas

Zwarte Piet ed Emma Thomson

Quando arrivo, uno dei suoi malefici aiutanti, Zwarte Piet, mi saluta. Una nota di cronaca: gli aiutanti di Sinterklaas sono stati al centro dei notiziari nazionali di recente perchè accusati di rappresentare il razzismo e un insensibile promemoria del commercio degli schiavi (hanno infatti i volti anneriti), ma le persone che meglio conoscono la tradizione hanno voluto ribadire con forza che "Piet" è nero solo perché è sporco della fuliggine dei camini.

La casa di San Nicola (Huis van de Sint)

Il grande libro di Sinterklaas (San Nicola)

Girovagando per la casa di Sinterklaas, mi imbatto nella camera da letto decorata con velluto rosso, completa di padella, orsetto e libro di favole intitolato "Zwoele Nachten in Spanje" ("Notti in Spagna") - una boutade dedicata agli adulti; guardo con invidia la ricolma camera dei regali e ammiro gli occhiali rotondi appoggiati su un vecchio libro che, nel suo ufficio, elenca i nomi dei ragazzi e delle ragazze a cui consegnare i doni.

I bambini incontrano Zwarte Piet

Nella casa ci sono stanze dove i bambini possono sbizzarrirsi, ad esempio provare a camminare sul tetto e a distribuire pacchi dal camino; non perdetevi il caotico bagno, con il WC a forma di camino e il letto a castello di Zwarte Pieten, dipinto con i colori dell'arcobaleno; nel giardino inoltre incontrerete il cavallo bianco di Sinterklaas in arrivo dalla Spagna.

Ogni pomeriggio, infine, la band dei "Peatles" si esibisce in concerto per far divertire i bambini in attesa.

L'incontro

Bambini da Babbo Natale - Sinterklaas

Finalmente giunge per me il momento di incontrare Sinterklaas in persona. Seduto con magnificenza nel salotto di casa, accoglie li bambini e offre loro del cioccolato. Non riesco a soffocare una risata gioiosa mentre osservo lo stupore sulle faccine dei bambini che si avvicinano a lui. Le lacrime di coccodrillo si asciugano e le lamentele cessano non appena posano lo sguardo sugli occhi gentili e sulla barba bianca di San Nicola. Si girano verso i genitori, con gli occhi spalancati, come per dire "Hai ragione, è vero!"

Informazioni

La Huis van de Sint (Stationsstraat 85, Sint-Niklaas ) è aperta dal 12 Novembre al 6 dicembre di ogni anno, il lunedì, martedì. giovedì e venerdì dalle 16.00 alle 17.30, il mercoledì dalle 14.00 alle 17.30, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 17.30. L'ingresso è gratuito.

Per ulteriori informazioni c'è il sito www.stadvandesint.be ma è solo in olandese.

Back to top