Cycling monument

…part 1 : Monumenti nelle Fiandre orientali

Chiunque percorra le strade delle Fiandre non può non incontrare monumenti dedicati alle gare ciclistiche! Le sculture rendono omaggio ai “monumenti” della storia delle gare ciclistiche delle Fiandre – sia ai corridori che alle corse. Uno dei più belli è senza dubbio quello che sorge direttamente accanto alla chiesa nel paesino di Meerbeke nelle Fiandre orientali, vicino a Ninove. Trentanove anni fa questo era il traguardo del Giro delle Fiandre. All’angolo del piazzale della chiesa si trovano un bellissimo gruppo di statue e una poesia di Willie Verhegghe che commemora la giornata: “Bianca e attenta, la linea del traguardo attende trepidante ciò che verrà (…) E la gente osserva intensamente i suoi dei, e grida i loro nomi (…) Quello che trionfa emerge da un groviglio di ruote a conquistarsi per sempre un posto nell’aula delle celebrità.”

Nelle Fiandre orientali, più specificamente nelle Ardenne fiamminghe – il cuore del Giro – scoprirai ulteriori monumenti. Per esempio, sulla rotonda di Brakel (N48 ed N8) sorge una sorprendente costruzione fatta di biciclette dai colori vivaci sospese in una struttura cilindrica.

Nella Ronde van Vlaanderenstraat (via del Giro delle Fiandre) a Kwaremont puoi salutare Karel Van Wijnendaele, fondatore del Giro delle Fiandre.

Nella piazza del paese di Ruien, frazione di Kluisbergen, a destra della chiesa sorge un piccolo monumento in onore di Eddy Merckx, che ha conquistato qui la sua ultima vittoria nel 1977. A Sint-Martens-Lierde (Kwaadstraat) si omaggia Emiel Faignaert, vincitore del Giro delle Fiandre nel 1947. All’inizio della Paddestraat a Velzeke c’è un monumento che rappresenta un sanpietrino, e le profilature metalliche degli angoli recano i nomi dei vincitori del Giro dal 1973, anno in cui il Giro delle Fiandre è passato per la prima volta sul celebre pavè.

A Wetteren, altra località in cui per parecchi anni si è collocato il traguardo del Giro, trovi “un monumento a un monumento”. “Il corridore” a Zeshoek (Kerkstraat) rende omaggio a Achiel Buysse, che ha vinto tre volte il Giro delle Fiandre (1940, 1941 e 1943).

Si rende onore agli eroi del ciclismo anche in altre zone delle Fiandre orientali, oltre le Ardenne fiamminghe. Per esempio, alla piscina municipale (Oostveldstraat) di Eeklo vi è un memoriale per Noël Foré. Con il suo elenco di conquiste, inclusi il Giro delle Fiandre, la Gand-Wevelgem, la Parigi-Roubaix e la Kuurne-Brussels-Kuurne, era un tipico corridore su pavè. Anche due vincitori del Giro delle Fiandre sono commemorati con monumento. A Lovendegem (Oostveldkouter) una targa ricorda la vittoria nel Giro delle Fiandre di Maurice De Waele’s, nel 1929. Nella chiesa del paese di Wontergem, dove è nato, c’è una bella scultura bronzea dedicata a Lucien Buysse, vincitore del Tour de France nel 1926. Infine, a De Klinge, quasi sul confine con l’Olanda, una piazzetta è stata recentemente ribattezzata Gebroeders (Fratelli) De Loorplein, a ricordo dei corridori ciclistici Alfons e Gustaaf, cresciuti lì. Gustaaf De Loor è rimasto nella storia come vincitore del primissimo Giro di Spagna, o Vuelta, nel 1935. L’anno seguente è tornato a vincere, e suo fratello Alfons si è classificato secondo. Fino a oggi non abbiamo più rivisto la scena di due fratelli sui due gradini più alti del podio.

Back to top