Cycling monument - ©Vlaamse Gemeenschap

…part 2 : Monumenti nelle Fiandre occidentali

Praticamente ovunque ti rechi nelle Fiandre troverai qualcosa di collegato con le corse in bicicletta! E non intendiamo solo i famosi muri e tratti in pavè, le linee di partenza e i traguardi, i caffè dei ciclisti e i bar per i tifosi. Ci sono anche moltissimi monumenti e memoriali dedicati al ciclismo, che rendono le Fiandre il Paese della Corsa Ciclistica. E riguardo a questi ultimi, le Fiandre occidentali sono senza dubbio il gioiello della corona. Questa provincia costiera ha svolto un ruolo pionieristico nella ricca scena delle gare ciclistiche fiamminghe. All’inizio del XX secolo, Cyriel Van Hauwaert ha coinvolto l’intero Paese nel fascino della bicicletta con le sue fantastiche prestazioni nelle classiche internazionali. Un’altra celebrità delle Fiandre occidentali, Odiel Defraeye, è stato il primo Fiammingo a vincere il Tour de France. Una statua di ciascuno di loro è stata eretta nei loro luoghi di nascita, rispettivamente a Moorslede e Rumbeke

Karel Van Wijnendaele è nato a Torhout. È stato uno dei fondatori del reporting moderno sulle gare ciclistiche e co-fondatore del Giro delle Fiandre. Sul “Burg”, dove è vissuto per molti anni, c’è una targa commemorativa della sua figura leggendaria. Karel Van Wijnendaele ha trovato ispirazione per il Giro delle Fiandre a Koolskamp, dove ogni anno dal 1908 si corre il Campionato delle Fiandre. Sulla piazza del paese troverai un memoriale in onore di questa gara storica. A Waregem, tra il municipio e il centro culturale De Schakel, c’è una scultura bronzea speciale – “Lo Sprint” – eretta per commemorare il via di una tappa del Giro nel 2007, che funge anche da memoriale dei campionati del mondo svoltisi nel 1957 e vinti da Rik Van Steenbergen.

Presso la chiesa di Bellegem, una bella scultura costituisce il memoriale a Germain Derycke, che ha vinto il Giro delle Fiandre nel 1958. Per quanto riguarda Henri Vanlerberghe, il vincitore del Giro delle Fiandre del 1919 (con il più grande distacco mai registrato), una sua targa è affissa a Lichtervelde, suo luogo di nascita.

Henri Vanlerberghe è stato uno dei molti “Flandrien” delle Fiandre occidentali. Ti imbatterai in un’ode a questi Flandrien sia sulla piazza del mercato di Ichtegem che vicino alla chiesa di Kanegem, dove un corridore è rappresentato curvo sulla bicicletta mentre corre sul pavè. Alberic “Briek” Schotte ha fatto da modello per la spettacolare statua di Jef Claerbout.

Un’altra statua del due volte campione del mondo, nonché una grande tela di 6 x 4 metri con la sua fotografia si possono vedere a Desselgem. Altri campioni del mondo provenienti dalle Fiandre occidentali che sono stati immortalati sono Freddy Maertens a Lombardsijde e Marcel Kint a Kortrijk e Zwevegem. Anche le Fiandre occidentali hanno avuto alcuni corridori del Giro leggendari. A Zerkegem, luogo di nascita di Romain Maes, vincitore del Tour de France nel 1935, è stato eretto un monumento. Jef Demuysere si è distinto per una strepitosa prestazione nel Giro, e si è eretta una statua di lui a Wervik, mentre una statua dell’eroe del Tour de France Jef Planckaert è stata eretta a Otegem.

Back to top