Leuven by night - (c)www.milo-profi.be
Lovanio è una città eclettica. Da una lato, vanta un patrimonio secolare, con la più antica università del paese e il primo Orto Botanico e la ricca architettura gotica, dall'altro, l'università rende la città stracolma di giovani. Con l'atmosfera vibrante e innovativa che ne consegue. Ecco qui sette buoni motivi per cui vale la pena visitare la città.

1. Un vivace monumento storico

Townhall of Leuven - (c)Toerisme Leuven
La tipica vista di Lovanio da lontano: il municipio. Un incredibile edificio tardo gotico che risale al XV secolo. Coperto da un particolare gioco in muratura e bandiere colorate. La facciata comprende un po' il Gotha di Lovanio: l'esterno è decorato con ben 236 (!) statue, tutte dedicate a qualcuno che ha meritato un posto nella storia della città. E, parlando di icone... non dimentichiamo il beghinaggio. Un tempo serie di case per pie donne non sposate, oggi funge perlopiù da alloggio studentesco. L'atmosfera che vi si respira è unica, grazie al fiume Dijle che lo attraversa.

2. Il potere della conoscenza

Leuven by night
L'università costituisce la spina dorsale della città sin dal 1425. I diversi campus sono sparsi un po' dovunque. Uno va sicuramente visitato: l'Universiteitshal. Il grande edificio è in uso sin dal 1432 e costituisce ancora il cenro nevralgico dell'attività universitaria. A cinque minuti a piedi troverai l'Istituto di Filosofia, con i suoi incantevoli interni e deliziosi giardini.

3. Arte dentro e fuori

Arts inside and out - (c)Layla Aerts
Museum M è la galleria all'avanguardia di Lovanio e ospita un'inestimabile collezione di arte religiosa del periodo XV - XVIII secolo e alcune opere contemporanee. Ma l'arte non è solo racchiusa nei musei, spunta un po' dovunque anche all'aperto. Fai una passeggiata e vedi se riesci a trovare il Totem di Jan Fabre. Il nostro connazionale è stato il primo artista vivente a esporre al Louvre. E a Lovanio puoi imbatterti nella sua opera per strada. Se vedi uno scintillante scarabeo verde conficcato su un ago alto 23 metri: è lui!

4. Chiese bizzarre e anche di più

Church of Leuven - (c)Toerisme Leuven
Lovanio è una città che vanta un importante patrimonio culturale. La Chiesa di San Pietro è inserita tra i siti del Patrimonio mondiale dell'UNESCO ed è la più antica della città. Presumibilmente fondata nell'anno 986, all'interno si trova L'ultima cena di Dirk Bouts, uno dei Primitivi Fiamminghi. Un altro bell'esemplare è la Chiesa di San Michele. Ubicata nel punto più alto di Lovanio, è uno dei principali monumenti in Europa dell'epoca barocca. L'arrchitettura è unica: sembra quasi che l'altare sia all'esterno della chiesa. E questo la rende una delle "7 meraviglie di Lovanio". Altre chiese interessanti sono la Chiesa di San Gertrude, costruita senza usare chiodi e la Chiesa di San Giacomo, con le campane che pendono non nel campanile, ma all'esterno.

5. La sorgente dell'oro liquido

Stella Artois of Leuven - (c)Layla Aerts
Stella Artois: bevuta in tutto il mondo, prodotta a Lovanio. Il primissimo ciclo di birrificazione della Stella Artois risale a oltre 90 anni fa. L'antico birrificio De Hoorn merita senza alcun dubbio una visita. Nei dintorni, cerca un bar chiamato De Lantaarn. La leggenda vuole che ci sia una condotta sotterranea diretta segreta dal birrificio Stella Artois al loro bancone. Mister Artois è senz'altro il più grande birrificio della città, ma certo non l'unico. Il nostro preferito: il molto meno noto Domus, un ristorante intimo e un ottimo birrificio insieme. Salute!

6. Vivere

Oude Markt Leuven
Lovanio è una città universitaria fin nel midollo. Ogni anno vi giungono oltre 50.000 studenti che portano in città un'atmosfera davvero speciale. Unisciti a loro in un "kotfuif" (un party in una camera di studenti) o vai all'Oude Markt, una piazza piena di bar (per studenti) come il Den Brosser ("lo scansafatiche"), Café Belge o De Rector (dedicato al capo dell'università). Grazie ai numerosi locali, l'Oude Markt ha persino meritato il soprannome di "Più lungo bar d'Europa". Mentre fai un giro, cerca la statua della Kotmadam, monumento alle tante donne che accudiscono con cura e amore materno gli studenti cui affittano le camere.

7. Il tocco speciale della natura

People ath te Botanic of Leuven - (c)Layla Aerts
Lovanio combina l'atmosfera di una città con il carattere intimo di un villaggio. Cerca i pavoni nel parco intorno all'Abbazia di Keizersberg, vai al Keizershof per una bellissima vista sulla città e rilassati nel Dijlepark (noto anche come "il piccolo paradiso"). Altro consiglio: l'Orto botanico, a pochi passi dal centro città. Con i suoi quasi 300 anni, è il più antico del Belgio. Nei 450 metri quadri di serre troverai un'ampia varietà di strabiliante flora (sub)tropicale.

Cerchi ancora ispirazione? Curioso di scoprire cos'altro hanno da offrire le Fiandre? Dai uno sguardo qui!

Banner Promo Brussels Airlines, Hi Belgium Pass
Back to top