Ceste di gamberetti grigi a Oostduinkerke ©D. de Kievith
Emma Thomson

Emma Thomson

  • Job: Freelance travel writer and author of Flanders: The Bradt Travel Guide
  • Favorite destination: Belgium
  • Likes:Travel writer, editor, broadcaster, photographer
Oggi, Oostduinkerke - A 20 chilometri da Oostende lungo la costa si trova l'unico posto al mondo dove i pescatori a cavallo si spingono ancora lungo le secche del mare alla ricerca di una varietà speciale di gamberetti grigi. Per il post di questo mese Emma ha deciso di dargli una mano.

Agosto

Pescatori di gamberetti - Oostduinkerke

È un lunedì mattina uggioso e la piazza è tranquilla e il silenzio è rotto solamente dal verso di gabbiani che si lanciano in picchiata verso il mare. Guardo l'orizzonte lungo la spiaggia in lieve discesa che dista 20 metri e ancora più in là dove il cielo e la sabia si uniscono per creare un quadro grigio che sembra non finire mai. 

Poi, all'improvviso, ecco l'inconfondibile rumore degli zoccoli dei cavalli. Mi giro e vedo cinque possenti cavalli Brabander che trottano per la strada con parti di criniera che gli vanno sopra gli occhi come dei giovani ribelli. Trainano dei carretti di legno e i pescatori con i loro stivali di gomma, si fermano tutti in linea e scalpitando e agitandosi per la voglia di entrare in acqua. I turisti fanno colazione al vicino hotel Albert I e fissano fuori dalla finestra con il cucchiaio di cereali tra la ciotola e la bocca.

Pescatore di gamberetti a cavallo - Oostduinkerke

I pescatori smontano da cavalo e iniziano a sistemare le bardature e controllano che le selle siano ben fissate. Indossano cerate gialle e cappelli, fumano una sigaretta chiacchierando e poi risalgono sui loro calessi e si dirigono verso la spiaggia, bagnata dalla basa marea. 

I cestini sono attaccati alle selle e i cavalli si spingono fino a quando il mare non gli bagna la pancia. I pescatori tirano leggermente le redini e fanno girare gli animali in modo che siano paralleli alle onde, ecco che inizia il setacciamento!

Pescatore di gamberetti a cavallo - Oostduinkerke
In passato questa tipologia di pescatori era popolare anche nel nord della Francia, in Olanda e nel sud dell'Inghilterra. Ai giorni nostri Oostduinkerke a 20 chilometri da Ostende è l'unico posto al mondo dove i gamberetti si pescano ancora in questa maniera. I paardenvissers, così vengono chiamati questi pescatori, setacciano il mare da fine giugno a inizio settembre alla ricerca di una speciale varietà di gamberetti grigi chiamati rikze garnalen, che in Belgio vengono usati per molti piatti tipici come i pomodori ripieni di gamberi e salsa rosa.
Pescatore di gamberetti con cesta - Oostduinkerke
Una volta che i cestini sono abbastanza pesanti i cavalli tornano a riva dove gli uomini controllano quello che hanno pescato in cesti di vimini e grandi setacci metallici. I granchi troppo vivaci e pesce fresco vengono dati in pasto a gabbiani che stanno lì aspettando il loro cibo.
Gamberetti grigi - Oostduinkerke
Fa freddo ed è un lavoro in cui è ovvio che ci si bagni un bel po’, ma i pescatori sono fieri del loro metodo di pesca antico e sono felici che anche alcuni giovani in città hanno iniziato a imparare la tecnica per poter mantenere viva la tradizione.
Cesto di gamberetti appena pescati - Oostduinkerke
Dopo due ore i loro cestini sono pieni fino all'orlo, è il momento di sganciarli dalla sella e metterli sui loro calessi e tornare verso la spiaggia.
La pesca dei gamberetti a cavallo - Oostduinkerke
In giorni speciali il pescato giornaliero viene cucinato sulla spiaggia e venduto in scatole di carta bianca per qualche euro. Stupidamente non ho programmato la nostra visita in maniera corretta e quindi siamo costretti ad andare a un ristorante lì vicino, anche se sono solamente le dieci di mattino per ordinare pomodori ripieni di gamberi per poter assaggiare questa specialità.

Info

Pescatori di gamberetti a cavallo - Oostduinkerke
I pescatori partono da Astridplein a Oostduinkerke o un chilometro più a ovest verso Koksijde-Bad. Sul sito www.paardevissers.be (in olandese) si possono trovare il calendario con le date e gli orari di pesca. Altrimenti chiedere all'ufficio del turismo: visitor.koksijde.be.
Back to top