Diane Von Furstenberg ©David Shankbone
Veerle Symoens

Veerle Symoens

  • Job: Editorial producer, content creator, mixed media artist
  • Favorite destination: Belgium
  • Likes:Her passion for the content, in text and images, and her feel of the commercial goals of a brand, meet perfectly in custom content projects. Today, she is also creating collages using her own photography.
C’era un tempo in cui ci si doveva rivolgere a Diane Von Furstenberg con il titolo di ‘Principessa’ ma oggigiorno ai seguaci della moda bastano le iniziali DVF per sapere che si tratta della stilista belga-americana famosa in tutto il mondo. Il classico abito a portafoglio è diventato ormai un’icona – e non c’è da stupirsi che tra gli oggetti in esposizione al Metropolitan Museum of Art di New York figuri uno dei suoi abiti. Von Furstenberg ha ricevuto il Premio alla carriera per il suo straordinario contributo alla moda.
Sfilata di Diane Von Furstenberg
“Anversa mi ricorda la mia infanzia. Sono nata a Bruxelles, dove ho anche vissuto per alcuni anni, ma da bambina andavo spesso ad Anversa con i miei genitori. Mi ha sempre affascinato la storia che in questa città si può toccare con mano. Adoro i musei che conservano la storia. Quello che preferisco è la Casa-Museo di Rubens. Ci sono stata centinaia di volte e ogni volta che mi capita di venire ad Anversa non manco di visitarla. Anche dopo tutti questi anni scopro dettagli che riescono ancora a stupirmi. Non mi stanco mai, c’è così tanta bellezza! Tutta la città ricorda un antico dipinto della scuola dei Primitivi fiamminghi: tutto è autentico, i colori, la gente, funziona ancora tutto.”
Back to top