Winter Landscape with a Bird Trap (c)KMSKB photo J

Pieter Bruegel rappresenta un vero enigma. Non sappiamo praticamente nulla dell'uomo, ma tanto della sua eredità artistica. E francamente, è ciò che più conta. Guardando alle sue opere, si intuisce la personalità di un artista affascinato dalla natura, dall'umanità e dal grottesco. Caratteristiche per cui è stato considerato uno dei più raffinati artisti del suo tempo e precursore dei Primitivi Fiamminghi. Tre sono le opere che testimoniano al meglio il suo talento straordinario.

La caduta degli angeli ribelli

The Fall of the Rebel Angels (c)KMSKB, photo J. Geleyns-Ro scan s

La caduta degli angeli ribelli è forse la rappresentazione più letterale che Bruegel fa di un mondo in completo tumulto. L'opera raffigura il primo vero confronto tra Dio e il diavolo, ancor prima della cacciata di Adamo ed Eva dal paradiso.

Collection: Musei Reali delle Belle Arti del Belgio
Copyright: ©KMSKB, photo: J. Geleyns / Ro scan

Margherita la pazza

Mad Meg © Museum Mayer van den Bergh, Antwerpen

Raffigura bizzarre rovine, creature mostruose, persone in lotta, un bagliore infuocato e una donna in armatura che brandisce una spada mentre corre. È lei Margherita la pazza, naturalmente, un personaggio che nelle farse dell'epoca era sinonimo di strega.

Collection: museo Mayer van den Bergh
Copyright: ©Museum Mayer van den Bergh, Antwerp

Paesaggio invernale con trappola per uccelli

Winter Landscape with a Bird Trap (c)KMSKB, photo J. Geleyns-Ro scan

Il dipinto riproduce un villaggio del Brabante e un fiume in piena stagione invernale e precorre i paesaggi invernali olandesi del XVII secolo.

Collection: Musei Reali delle Belle Arti del Belgio
Copyright: ©KMSKB, photo: J. Geleyns / Ro scan

Back to top