Flanders Fields History ©Memorial Museum Passchendaele 1917
Nel 1917, le forze britanniche pianificarono di prendere la linea ferroviaria situata dietro le linee tedesche nel tentativo di attaccare la base sottomarina a Bruges. In quel momento del conflitto, la campagna tedesca legata all'U-boot (sottomarino) era diventata ancora più intensa e minacciava di sconfiggere la Gran Bretagna.
Campo di battaglia di Passchendaele

Questa grande offensiva britannica segnò l'inizio della Terza Battaglia di Ypres. Come parte del piano d'attacco, 19 mine furono detonate sotto le linee tedesche presso Messines Ridge, causando esplosioni che era possibile sentire da luoghi lontani come Londra (Battaglia di Messines).
Inoltre, le inondazioni, causate da frequenti periodi di pioggia, insieme con le solide linee di difesa tedesche attorno all'Ypres Salient resero impossibile l'avanzata degli Alleati.
Le seguente "Battaglia di Passchendaele", che si concluse con la presa del vilaggio di Passchendaele, ampliò semplicemente l'Ypres Salient di 8 km, causando 400.000 tra morti, feriti e dispersi per il solo fronte britannico.
Per la prima volta, durante la Terza Battaglia di Ypres, le truppe tedesche si avvalsero del gas mostarda in opposizione al gas di cloro usato nella Seconda Battaglia. Lo stesso gas è stato inoltre rinominato "iprite", dal nome della città di Ypres, dove venne usato per la prima volta. Bruciava la pelle, gli occhi e i polmoni, e uccise migliaia di soldati in una dolorosa e spesso lenta agonia.
La vera tragedia per gli eserciti alleati, che subirono tante perdite, fu rappresentata dal fatto che solo pochi mesi più tardi quasi tutte le terre conquistate nella Terza Battaglia furono riconquistate dai tedeschi durante l'offensiva della primavera del 1918.

Per saperne di più sulla Prima Battaglia e la Seconda Battaglia di Ypres.

Back to top