Beaufort ©Westtoer APB

Vuoi goderti il bel tempo? O preferisci visitare un museo? Scegliere non sempre significa rinunciare a qualcosa. La dimostrazione? Gli esclusivi musei all'aperto delle Fiandre. Goditi una passeggiata estiva attraverso i templi della cultura fiamminga sotto il cielo stellato.

Sculture imponenti

Ad aggiungere bellezza alla già splendida costa fiamminga, ci pensa l’arte. Periodicamente, la Triennale d'Arte di Beaufort si svolge proprio sulla costa del Mare del Nord. Un po’ dappertutto, lungo le spiagge, tra dune e dighe, spuntano opere d’arte di grande impatto, che trasformano i 67 chilometri di costa in un vero e proprio museo all'aperto. Ma Beaufort è molto più di un percorso artistico transitorio, in quanto lascia un'impronta perenne. Il Parco di Sculture Beaufort espone permanentemente 40 opere d'arte delle precedenti edizioni di questo evento artistico. Un mix perfetto di arte e natura.

Beaufort Nieuwpoort ©Westtoer APB

Incontro tra arte e natura

Anversa è una città ricca di opportunità da cogliere e il Museo Middelheim è una di queste. Nel parco del museo troverai un impressionante giardino di sculture con 200 opere d’arte, che sembrano scolpite nella natura. Sotto alberi maestosi e lungo ampi sentieri risuonano nomi altisonanti come Auguste Rodin, Ai Weiwei, Guillaume Bijl e Panamarenko. Incontri sempre piacevoli in questo parco artistico cittadino.

Middelheim

Maestri fiamminghi in una giungla urbana

I maestri fiamminghi sono presenti in tutte le forme e dimensioni. Puoi scoprire le nuove generazioni tranquillamente per strada, ad esempio ad Ostenda. Questa perla della belle époque è forse la più grande galleria d’arte all'aperto delle Fiandre. Nel 2016, The Crystal Ship ha gettato l'ancora a Ostenda. Da allora, questo travolgente festival d'arte di strada ha lasciato la sua impronta indelebile sulla città. Opere talvolta monumentali, talvolta da scoprire in angoli silenziosi, ma sempre da apprezzare. Passeggia per Ostenda lasciandoti stupire dalle decine di opere di street art che hanno dato un volto nuovo alla città.

The Crystal Ship 2020 ©Toerisme Oostende vzw - Jules Cesure

Al museo in bici

Che ne pensi di visitare un museo in bicicletta? L'arte negli spazi aperti si presta molto bene. Questo percorso all’intersezione tra arte e architettura è un museo all'aperto che si visita meglio in bicicletta. Dalla casa d'arte Z33 si snoda attraverso alcuni splendidi interventi artistici e architettonici nel cuore del Limburgo. Reading between the Linesla famosa “chiesa trasparente” – è uno dei punti salienti di questo ampio percorso. Se la curiosità non è ancora sazia, puoi fare una sosta a Bokrijk, un iconico museo all'aperto che ti fa vedere come i fiamminghi del passato vivevano e lavoravano in campagna.

Reading Between the Lines © Kristof Vrancken

Laboratorio delle meraviglie tra arte e scienza

Basandosi sul passato minerario della provincia del Limburgo e su un ex zoo, l'affascinante universo di Koen Vanmechelen risalta oggi in modo molto netto. Questo artista di spicco realizza le sue opere intersecando arte, identità, fertilità e diversità bioculturale. Puoi scoprire un universo tangibile nel suo laboratorio delle meraviglie: Labiomista. Uno straordinario museo all'aperto di 24 ettari, che è anche un giardino di ordine e caos, un'arena di cultura e natura. Un mondo insolito e meraviglioso sotto il cielo.

Genk - Labiomista © Jonathan Ramael

Non curato, caotico e brillante

Quando accedi al vasto terreno della Fondazione Verbeke entri in un universo sconcertante. Saltano subito all’occhio contenitori impilati, un elicottero, un convoglio ferroviario e un grande inspiegabile vaso. Spingendoti oltre troverai un'opera d'arte realizzata con un pezzo di autostrada, un rifugio antiatomico, una navicella spaziale costruita utilizzando lavatrici e molti altri oggetti strabilianti. Questo esclusivo museo privato all'aperto non ha eguali. Una collezione straordinaria presentata – secondo noi – in modo “incompiuto, non curato, caotico, contraddittorio e senza armonia”. La nuovissima esposizione, in onore dei quindici anni di attività, rende la visita ancora più interessante. 

Verbeke Foundation Verbeke Foundation © en Joep Van Lieshout

La Nona Arte

Bruxelles non è solo la capitale del Belgio, ma anche la capitale del fumetto. La cosiddetta “Nona Arte” è di casa a Bruxelles. Personaggi famosi come Tintin, Gaston Lagaffe e i Puffi sono tutti di Bruxelles. Un vero onore. In tutta la città troverai più di sessanta famosi personaggi comici, immortalati su monumentali dipinti murali. Un tributo al fumetto, dove Bruxelles si trasforma in una stupenda galleria all'aperto.

Ecco otto dimostrazioni per non rinunciare a niente. Una visita al museo non deve essere riservata ai giorni freschi o piovosi. Storia e cultura, arte e fumetti e tanto altro si possono scoprire anche d’estate e all'aperto. Così come dovrebbe essere.

Comic wall Brussels

La storia immersa nella natura

In Europa, la storia del XX secolo è stata segnata da due guerre mondiali, che hanno coinvolto anche le Fiandre. Alcune testimonianze di quei giorni bui si possono ancora vedere nel Vallo Atlantico Raversyde, un museo all'aperto e allo stesso tempo una tenuta di 50 ettari ad Ostenda. Incagliati lungo la pittoresca costa del Mare del Nord e in parte nelle dune si trovano i resti del Vallo Atlantico, il sistema di difesa tedesco. Lungo questa linea troverai più di sessanta bunker, percorsi aperti e sotterranei, torrette di osservazione e sistemi di protezione. Una passeggiata impressionante attraverso la storia.

Raversijde ©Westtoer
Torna in cima