Cari amici delle Fiandre,

il perdurare della situazione dovuta al COVID-19 impone che anche in Belgio siano in vigore delle misure di contenimento.
Potete trovare le relative informazioni dettagliate  sul sito del governo federale belga.   

Se state programmando un viaggio nelle Fiandre, a Bruxelles o altrove in Belgio per una durata di 48 ore o più, siete tenuti a compilare un “Passenger Locator Form” nelle 48 ore precedenti al vostro arrivo in Belgio.

Siete altresì pregati di far riferimento ai vostri rispettivi tour operator e alle direttive italiane. Consigliamo di consultare anche la sezione relativa al Belgio del sito Viaggiare Sicuri (servizio dell’Unità di Crisi della Farnesina).

Un caro saluto da tutti noi di VISITFLANDERS

Cover

Le Fiandre, seppur di dimensioni piuttosto modeste, celano un’enorme ricchezza di arte, cultura, tradizioni, gastronomia, mastri birrai e altro ancora. Tanto altro! Questo non è un segreto. Ma quali altre cose incredibili, sorprendenti, talvolta anche divertenti ancora non sai sulle Fiandre? Te le sveliamo qui.

Sapevi che…

1. L’unica opera d’arte presente sulla luna proviene dalle Fiandre?

Le Fiandre sono lo “state of the arts” per eccellenza. I Maestri Fiamminghi hanno incantato e continuano a incantare il mondo da secoli. Neanche la stratosfera può fermarli. Infatti, sulla luna c’è una sola opera d’arte e quell’opera d’arte viene proprio dalle Fiandre. Nel 1971, la missione spaziale Apollo 15 depositò sul suolo lunare Fallen Astronaut, opera del maestro fiammingo contemporaneo Paul Van Hoeydonck. La scultura alta 8,5 centimetri è un omaggio a tutti o a tutte coloro che hanno dato la propria vita per i viaggi nello spazio.

Fallen Astronaut

2. La pralina è stata inventata a Bruxelles?

In Belgio non ci sono soltanto eccellenti produttori di birra, ma anche di un’altra leccornia: il cioccolato. Questa prelibatezza è presente già da circa 500 anni nelle nostre regioni. Ma nel 1912, il maître chocolatier Jean Neuhaus fece un ulteriore passo avanti. A Bruxelles, infatti, quest’uomo diede vita allora al primissimo bonbon al cioccolato ripieno. E chiamò questa deliziosa invenzione ”pralina“. Una scoperta che cambiò per sempre il mondo della gastronomia, nata dall’ingegno del signor Neuhaus.

Jitsk chocolates - (c) www.sanneweckx.be

3. La linea del tram più lunga del mondo si trova nelle Fiandre?

Le Fiandre hanno una grande reputazione, ma una superficie piuttosto piccola. Questo fa sì che le si possa visitare in lungo e in largo con i trasporti pubblici. Le linee dei tram che serpeggiano attraverso grandi città come Anversa, Bruxelles e Gent ne sono un ottimo esempio. A queste si aggiunge la più lunga tranvia del mondo: il “kusttram” o tram della costa belga. Questa si estende parallelamente a tutta la spiaggia fiamminga del mare del nord. Si tratta di una linea di ben 67 chilometri di lunghezza. L’opzione ideale per spostarsi tra le diverse località affacciate sul mare del nord, da un museo al prossimo paesino assolato, magari facendo prima una piacevole sosta in uno dei tanti ristoranti di frutti di mare.

Tram, Middelkerke - (c) Westtoer

4. L’opera d’arte più rubata al mondo viene dalle Fiandre?

Il Polittico dell’agnello mistico – meglio conosciuto come la pala d’altare della cattedrale di Gent, dipinta da Jan e Hubert van Eyck, non è soltanto una delle principali opere della storia dell’arte, ma anche la più rubata al mondo. Nei suoi sei secoli di storia, questo polittico è stato oggetto di ben 13 furti. È stato soprattutto durante le guerre napoleoniche e la Seconda guerra Mondiale che quest’opera è stata trafugata dagli invasori. Uno di questi furti resta tuttora irrisolto. Nel 1934, infatti, furono rubati due pannelli di questa gigantesca opera pittorica, di cui ne è stato ritrovato soltanto uno. Tuttora, il pannello “I Giudici Integri” non è stato ancora ritrovato.

Van Eyck new location

5. Internet esiste anche grazie ad un fiammingo?

È strano come tutto possa cambiare rapidamente. Riusciresti a immaginare una vita senza internet oggi? No? Beh, allora bisogna ringraziare anche un fiammingo: Robert Cailliau. Nel 1989, Cailliau lavorava all’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN). Qui ha sviluppato, insieme all’inglese Tim Berners-Lee, la primissima versione del world wide web. Così facendo, questo eroe fiammingo poco conosciuto ha cambiato il recente corso della storia del mondo.

iStock - laptop & hands

6. Ad Anversa esisteva un gigante, a cui deve il suo nome?

Secondo la mitologia fiamminga, tanto tempo fa Anversa era soggiogata dal gigante Antigoon. Questo gigante esigeva un pedaggio da tutti i capitani che volessero navigare lungo la Schelda. Se si rifiutavano, lui tagliava loro una mano. Tuttavia, il coraggioso soldato Brabo mise fine alla sua tirannia. Sfidò a duello il gigante, lo sconfisse e decise di vendicarsi. Brabo tagliò la mano al gigante e la gettò nella Schelda. Dalla combinazione di “hand” (mano) e “werpen” (lanciare) ebbe vita il suo attuale nome di Antwerpen. La magnifica fontana sul Grote Markt di Anversa ha reso immortale questa leggenda.

Brabo - (c) Piet De Kersgieter

7. Sono oltre 1.600 le birre originali prodotte in Belgio?

Il Belgio è terra di birra, su questo non ci sono dubbi. Il nostro paese conta più di 220 birrifici attivi, che complessivamente producono oltre 1.600 birre originali con circa 700 profili aromatici diversi. Che si parli di pilsner, red-brown ale belga, geuze, bianca, trappista o lambic: il Belgio è pura eccellenza. Non siamo i soli a dirlo, lo afferma anche l’UNESCO. E lo ha fatto dichiarando la cultura belga della birra come patrimonio culturale immateriale dell’umanità. Schol! (Salute!)

Exchange Japanese star chefs, Bruges - (c) Pieter D'Hoop

8. Il nostro formaggio si mangia in ogni parte del globo e oltre?

Non solo la nostra arte, ma anche la nostra cultura culinaria è famosa anche a livello intergalattico. Lo dimostra il piccolo caseificio “’t Groendal” nelle Fiandre occidentali. Rifornisce di formaggio nientemeno che la NASA, l’agenzia spaziale americana. L’astronauta Shannon Walker è una grandissima fan dei loro formaggi. Anche durante le sue missioni nella stazione spaziale internazionale (ISS) non rinuncia a godersi gli ottimi formaggi del caseificio ’t Groendal.

Exchange Japanese star chefs, Bruges - (c) Pieter D'Hoop

9. Da nessuna parte al mondo si può mangiare così spesso e bene come qui?

Le nostre piccole Fiandre vantano la bellezza di 94 ristoranti con una o più stelle Michelin. Si tratta della più alta concentrazione di opzioni di ristorazione stellate al mondo. Coloro che amano la buona cucina, non possono assolutamente perdersi una visita delle Fiandre. E non finisce qui. Le Fiandre garantiscono una fantastica offerta per tutti i tipi di budget. All’interno della guida dei migliori ristoranti troverai la migliore selezione di ristoranti no-nonsense nelle Fiandre: ce n’è uno a ogni angolo! Buon appetito!

Rubens Fish - Seppe Nobels
Può darsi che tu abbia già visto le attrazioni più famose delle Fiandre, ma il bello non è tutto lì. Inventiva, creatività e fervore sono caratteristiche costanti dei fiamminghi e rendono questa regione una continua sorpresa, in ogni angolo.
Torna in cima