Cari amici delle Fiandre,

considerato l’evolversi della situazione dovuta al COVID-19 in Belgio, le misure di contenimento sono state integrate con ulteriori restrizioni. 

Potete trovare le relative informazioni dettagliate sul sito del governo federale belga.   

Se state programmando un viaggio nelle Fiandre, a Bruxelles o altrove in Belgio per una durata di 48 ore o più, siete tenuti a compilare un “Passenger Locator Form” nelle 48 ore precedenti al vostro arrivo in Belgio.

Siete altresì pregati di far riferimento ai vostri rispettivi tour operator e alle direttive italiane. Consigliamo di consultare anche la sezione relativa al Belgio del sito Viaggiare Sicuri (servizio dell’Unità di Crisi della Farnesina).

Un caro saluto da tutti noi di VISITFLANDERS

Adorazione dell'Agnello Mistico  - Jan Van Eyck - ©Lucasweb.be

La creazione più famosa di Jan van Eyck è la pala d'altare "Adorazione dell'agnello mistico" realizzata per la cattedrale di San Bavone - Sint Baafs a Gent. Dalla sua realizzazione, nel 1432, la meravigliosa pala è considerata uno dei più raffinati tesori d'arte del mondo. Sfortunatamente, nella sua storia è stata vittima di tredici reati e sette furti. L'ultimo pannello non è ancora stato ritrovato, ma le ricerche proseguono.

Da ottobre 2012, Bart Devolder ha coordinato il progetto di restauro presso l'Istituto reale per il patrimonio culturale. Si stima che il restauro sarà completato e l'opera tornerà al suo luogo d'origine, nella cattedrale di San Bavone - Sint Baafs, nel 2020. Fino ad allora, è possibile visitare il Museo delle Belle Arti (MSK) di Gent, dove la pala è in restauro, per guardare da vicino i lavori. 

Una mostra sulla ricca storia dell'opera, che copre quasi sei secoli, può essere vista al Convento dei Carmelitani di Gent (un antico convento) per la durata del restauro. La mostra si chiama "The Ghent Altarpiece Revealed" e sarà affiancata da mostre temporanee incentrate su temi specifici, quali l'origine dei pannelli in legno e l'iconografia dell'opera.

Torna in cima