Cari amici delle Fiandre,

il perdurare della situazione dovuta al COVID-19 impone che anche in Belgio siano in vigore delle misure di contenimento.
Potete trovare le relative informazioni dettagliate  sul sito del governo federale belga.   

Se state programmando un viaggio nelle Fiandre, a Bruxelles o altrove in Belgio per una durata di 48 ore o più, siete tenuti a compilare un “Passenger Locator Form” nelle 48 ore precedenti al vostro arrivo in Belgio.

Siete altresì pregati di far riferimento ai vostri rispettivi tour operator e alle direttive italiane. Consigliamo di consultare anche la sezione relativa al Belgio del sito Viaggiare Sicuri (servizio dell’Unità di Crisi della Farnesina).

Un caro saluto da tutti noi di VISITFLANDERS

Sint-Baafskathedraal Gent, www.lukasweb.be – Art in Flanders, foto KIK-IRPA-Detail Lam Gods (the Ghent Altarpiece)

Jan van Eyck (Maaseik, c. 1390 - Bruges, 9 luglio 1441) è stata una figura di spicco nella rivoluzione pittorica che ha avuto luogo nei Paesi Bassi nella prima metà del XV secolo. È stato uno dei principali rappresentanti dei Primitivi Fiamminghi, insieme con Rogier van der Weyden. Famoso per i suoi ritratti di un realismo meticoloso, van Eyck fu uno dei primi artisti fiamminghi a firmare le proprie opere. Con la sua osservazione minuziosa e la fedele rappresentazione della realtà, il suo brillante uso dei colori e padronanza degli oli, Van Eyck elevò la pittura a nuovi e più elevati livelli. La sua creazione più famosa è la pala d'altare "Adorazione dell'agnello mistico" realizzata per la cattedrale di San Bavone - Sint-Baafs a Gent.

Un'opera che lega la figura di Jan van Eyck alla città. La cattedrale di San Bavone - Sint-Baafs è una delle principali attrazioni turistiche della città, insieme con il Gravensteen, il Castello dei Conti. Se sei interessato al restauro della pala d'altare, non puoi esimerti dal visitare il Museo delle Belle Arti. Jan van Eyck è anche strettamente collegato a Bruges, dove tenne un atelier e trascorse gran parte della sua vita. Luogo importante per ammirare la sua opera è il museo Groeninge che offre una variegata panoramica della storia delle arti visive in Belgio e vanta una collezione dei Primitivi Fiamminghinota in tutto il mondo. E mentre esplori la città, non dimenticare di scattare una foto sotto la sua statua, nella piazza a lui intitolata.

Torna in cima