Cari amici delle Fiandre,

il perdurare della situazione dovuta al COVID-19 impone che anche in Belgio siano in vigore delle misure di contenimento.
Potete trovare le relative informazioni dettagliate  sul sito del governo federale belga.   

Se state programmando un viaggio nelle Fiandre, a Bruxelles o altrove in Belgio per una durata di 48 ore o più, siete tenuti a compilare un “Passenger Locator Form” nelle 48 ore precedenti al vostro arrivo in Belgio.

Siete altresì pregati di far riferimento ai vostri rispettivi tour operator e alle direttive italiane. Consigliamo di consultare anche la sezione relativa al Belgio del sito Viaggiare Sicuri (servizio dell’Unità di Crisi della Farnesina).

Un caro saluto da tutti noi di VISITFLANDERS

Adorazione dell'Agnello Mistico  - Jan Van Eyck - ©Lucasweb.be

La creazione più famosa di Jan van Eyck è la pala d'altare "Adorazione dell'agnello mistico" realizzata per la cattedrale di San Bavone - Sint Baafs a Gent. É considerata uno dei più raffinati tesori d'arte del mondo e forse proprio per questo la sua storia è così travagliata, avendo subito tredici reati e sette furti. Oggi, completamente restaurata e ricollocata nella sede originaria, è tornata a brillare come quando fu creata.

L'Agnello Mistico: com'è e dov'è oggi

L’Agnello Mistico è riconosciuto come una delle opere d'arte più influenti della storia. É costituito da dodici pannelli, dipinti recto verso, con il più iconico, L'Adorazione dell'Agnello Mistico, al centro. Al momento del suo completamento, nel 1432, la creazione dei fratelli Van Eyck sorprese i contemporanei per la sua brillantezza, la vivacità e l’utilizzo dei colori. Oggi, grazie a un importante progetto di restauro all’avanguardia, il dipinto può essere contemplato dal pubblico in tutta la sua magnificenza, nella sua sede originariala cattedrale di San Bavone – ma in uno spazio e un contesto nuovo che esaltano la perfezione raggiunta dai Van Eyck 500 anni fa. Il visitatore vi accederà dalla Cripta della cattedrale, che è stata oggetto di un importante lavoro di ampliamento e ristrutturazione che ha portato alla creazione di un nuovo e innovativo Visitor Centre. Da qui ha inizio un tour che permette di rivivere la travagliata storia del Polittico, per mezzo di una tecnologia all’avanguardia che si avvale della realtà aumentata.
Torna in cima