Cari amici delle Fiandre,

il perdurare della situazione dovuta al COVID-19 impone che anche in Belgio siano in vigore delle misure di contenimento.
Potete trovare le relative informazioni dettagliate  sul sito del governo federale belga.   

Se state programmando un viaggio nelle Fiandre, a Bruxelles o altrove in Belgio per una durata di 48 ore o più, siete tenuti a compilare un “Passenger Locator Form” nelle 48 ore precedenti al vostro arrivo in Belgio.

Siete altresì pregati di far riferimento ai vostri rispettivi tour operator e alle direttive italiane. Consigliamo di consultare anche la sezione relativa al Belgio del sito Viaggiare Sicuri (servizio dell’Unità di Crisi della Farnesina).

Un caro saluto da tutti noi di VISITFLANDERS

Ostriche ©carl_pendle

La costa fiamminga non offre solo splendide spiagge sabbiose, ma anche deliziose specialità culinarie. Ad Ostenda non dimenticare di gustare le ostriche Ostandaise, una vera prelibatezza!

Breve storia dell'ostandaise

Ostriche ©Stefan Jacobs

Ostenda vanta una ricca cultura delle ostriche. Alla fine del XIX secolo, l'ostrica di Ostenda era sulla mappa gastronomica di tutti i ristoranti di lusso europei, celebre e rinomata anche alla corte degli zar. Durante la seconda guerra mondiale gli allevamenti di ostriche furono gravemente danneggiati, un colpo doloroso all'economia degli allevatori. Circa vent'anni fa alcuni allevamenti hanno ripreso una florida attività, tra cui il sito di Oesterput Spuikom, vicino al faro, qui le ostriche hanno un sapore meno salato rispetto quelle francesi


Per saperne di più su Ostenda e sulla costa fiamminga.

Scopri le storie che stanno dietro ai cibi e alle bevande più raffinate delle Fiandre: il cioccolato, la birra, la senape.
Scopri la nuova generazione di chef fiamminghi, in grado di utilizzare i migliori prodotti locali e di iniettare passione e saper fare nella creazione di fantastiche esperienze gastronomiche.

Torna in cima