Un messaggio dalle Fiandre per te,

I cittadini italiani in partenza dall’Italia con destinazione Belgio non sono più tenuti a compilare il “Passenger Locator Form”. Ti invitiamo a far riferimento alle direttive italiane: consigliamo di consultare la sezione relativa al Belgio del sito Viaggiare Sicuri (servizio dell’Unità di Crisi della Farnesina) e di far riferimento al tuo agente di viaggio.

Tutte le informazioni dettagliate legate alla situazione Covid e alle misure in vigore in Belgio sono invece disponibili sul sito del governo federale belga.
 
Prenditi cura di te e degli altri, mantieniti in salute e al sicuro.
Speriamo di poterti accogliere presto, con tutto il nostro affetto e la nostra ospitalità.
Un caro saluto da tutti noi di VISITFLANDERS

Elixir d'Anversa © Antwerp Tourism & Convention

Quando nelle Fiandre si menziona l'Elixir d'Anvers, la maggior parte delle persone pensa ai vecchi tempi, quando durante le visite ai parenti era permesso bere un sorso di 'wee dram' di Elixir d'Anvers e assaggiare una zolletta di zucchero ravvivata da qualche goccia di liquore.

Un digestivo che cura i malanni

Elixir d'Anversa © Antwerp Tourism & Convention

La sua invenzione è datata 19 marzo 1863 ed avviene in un antico edificio della periferia di Anversa. È qui che vive infatti François-Xavier de Beukelaer, dottore e farmacista, che dopo anni di ricerche riesce a mettere a punto la ricetta per un liquore tonificante: Elixir d’Anvers.

Elixir d’Anvers diventa presto celebre come digestivo e come cura dei disturbi gastrointestinali (nota curiosa: veniva dato anche ai cavalli per le coliche!). Grazie alle sue qualità, l'Elixir d’Anvers ha vinto molti premi ed è stato insignito di svariati riconoscimenti in tutto il mondo. Uno dei certificati più interessanti è del 1887 e proviene da Boulogne-sur-Mer, in Francia: è stato firmato da Louis Pasteur (l'inventore delle vaccinazioni).

Elixir d’Anvers ancora oggi viene preparato secondo la ricetta tradizionale, che richiede l'utilizzo di più di trenta piante ed erbe aromatiche provenienti da tutto il mondo. Una ricetta che conferisce al liquore un sapore unico. 

La Gastronomia Fiamminga
Torna in cima